Il Campus prende il nome dall’omonima via che per anni ha fatto parte del leggendario “Circuito di Pescara”: un percorso automobilistico cittadino che ha ospitato dal 1924 al 1961 il Gran Premo di Pescara, anche noto come Coppa Acerbo, dal nome del gerarca fascista di Pescara che la ideò.

Nel 1957, il circuito fu utilizzato come gara valida del campionato mondiale di Formula 1, segnando un record: è il tracciato più lungo dove si sia mai disputata una gara di Formula 1, in virtù dei suoi 25,579 km. Via del Circuito, in particolare, era la strada che dal centro città faceva svoltare i partecipanti verso l’interno, conducendoli a Villa Raspa e Spoltore, da dove poi proseguiva per Montesilvano fino a riscendere in città.

Di questo tracciato l’indimenticabile Enzo Ferrari (cui è intitolata la strada che collega la stazione centrale a via del Circuito) disse:

“Il circuito stradale di Pescara fu uno tra i primi esempi di perfetta organizzazione. Con i dislivelli, le curve numerose e veloci, per arrivare alle zete di Spoltore, ha rappresentato un banco-prova ideale per la sorgente industria automobilistica italiana. E voglio aggiungere che l’arenile di Pescara, il calore dell’ospitalità abruzzese e l’applauso generoso restano nella mia memoria un ricordo inestinguibile”.